Mozart MC HI ENERGY

Mozart 1Se fosse vissuto oggi, potremmo immaginare che Mozart sarebbe una pop star o un re dell’Hip Hop? L’idea non è azzardata – e non del tutto imprevedibile se ricordiamo il sensazionale ritratto che diede di Amadeus Milos Forman nel film omonimo del 1984, al quale fece eco, due anni dopo, il successo discografico di Falco (Rock me Amadeus). Una breve ricerca su spotify ci rivela che attualmente molti musicisti, sparsi su diverse latitudini, hanno adottato come nick names combinazioni che omaggiano il compositore austriaco (Mozart La Para, Ivo Mozart, Mozart’s Sisters, The Mozart Effect, ecc). Segno evidente che Mozart colpisce ancora al cuore le anime giovani. Del resto, Wolfang Amadeus, con l’uscita del cofanetto per il duecentoventicinquesimo anniversario della morte, ha venduto più di un milione di cd, diventando il miglior artista del 2016, superando nelle classifiche miti giovanili e campioni di incassi della portata di Drake e Beyoncé.
Questa capacità di rimanere vivo nel tempo e nell’immaginario collettivo, il suo prestarsi ad essere tutt’ora identificato con lo spirito ribelle e trasgressivo comune in tutte le epoche all’adolescenza, la sua vita fulminante contrassegnata dalla rivelazione di un genio e di una morte precoci, quasi fosse un Kurt Cobain o un Jim Morrison ante litteram, rendono Mozart una figura ideale di “traghettatore” tra passato e presente. La superstar Amadeus, è dunque il riferimento per invogliare un giovane pubblico a giocare con il linguaggio musicale sfatando alcuni preconcetti su ciò che viene definito “classico” , archiviato come noioso, polveroso, stantio, distante e quindi, spesso inconosciuto.

Leggi tutto

Il sogno di Henry

Il sogno di Henry 2Henry è un pittore che cerca di dipingere l’opera perfetta, quella che sarà in grado di restituire agli abitanti della terra i loro sogni rubati da una strega cattiva. Con l’aiuto di una fata benefica che gli dona mille colori e ispirato dall’amore, Henry riuscirà nella sua impresa. Ambientata proprio nella Valle dell’Aniene, nei luoghi che per secoli furono d’ispirazione ad artisti provenienti da tutto il mondo, la storia insegna il significato dell’arte, perché sia così necessaria all’uomo e quindi vada rispettata e protetta. Lo spettacolo, di tecnica mista (attori, proiezioni e teatro d’ombre), si avvale della collaborazione di uno dei massimi artisti italiani contemporanei: Enrico Benaglia che firma immagini e pupazzi.

Il sogno di Henry 3

 

 

 

 

 età consigliata: dai 6 anni in su

https://www.youtube.com/watch?v=K_YzO8DVbzY

Il sogno di Herny 4

Radio Maigret - I casi di Monsieur M.

Radio MaigretRadio Maigret nasce da uno studio progressivo sulla scrittura di Simenon, sul clima dei suoi romanzi, del genere poliziesco, dalle immagini d’antan di un certo cinema francese e dei suoi autori di riferimento.

Il gioco delle ombre, dei sussurri, delle cose dette a mezza voce, sulle trombe delle scale, nei bistrot frequentati dalla piccola gente, degli incroci male illuminati, rende questo Maigret nero, più noir di quanto probabilmente le immagini, soprattutto di certe riduzioni televisive, anche recenti, ci abbiano abituato a pensarlo.

I chiaro scuri d’epoca inducono a immaginare una scansione recitativa da vecchia radio, dove ritmi sincopati si accendono in prossimità dei microfoni. Ma la teoria dei rumori, quelli archetipici della paura, del brivido notturno, lo scricchiolio delle scale, della porta che si apre, i passi dell’inseguitore, lo sparo, sono qui distorti e giocati su una resa anche visiva che li strania e li deforma, spesso cogliendo di sorpresa l’attore con dei riverberi in differita e inquietanti fuori onda.

Leggi tutto

Pasquarosa - studio per una pittrice

Locandina PasquarosaUna bambina stretta nel busto a stecche e con ai piedi scarpe infinitamente troppo grandi,  lo sguardo già profondo e lontano. Questa è una delle prime immagini di Pasquarosa, modella ancora imberbe ma già icona. In quell’abito, in quell’atteggiamento l’essenza e il presagio del suo divenire: da contadina a ninfa  sottile e liberty nelle sculture di  Nicola d’Antino,  a  nudo roseo e sensuale  innumerevolmente ritratto dal  marito Nino Bertoletti, a pittrice dai colori incredibili buttati di getto sulla tela, protagonista vivace di tutto un novecento romano fatto di amici che si chiamano Pirandello, Capogrossi, Carena, De Chirico, Soffici, Cecchi, Guttuso, Morante,  Tofano...

Leggi tutto